lunedì 24 maggio 2010

Landi Engineering, Lucca





Ritorno al passato?

12+12+12+8+6+4+6... ma poi perdo il conto....(i cilindri)

550+500+350+400+800... ma poi perdo il conto...(i cavalli)

1900+2015+2005+1850... ma poi perdo nuovamente il conteggio.

(i millimetri di carreggiata)



Per quanto mi sforzi, qualsiasi numero all'interno di questo capannone mi sfugge di mente e inizia a roteare su sé stesso come un albero a gomiti di un motore in fuorigiri, rendendo inutili tutti i miei pensieri.

La situazione non migliora quando i miei poveri occhi iniziano a posarsi sulle forme e sui colori di queste glorie, la sensazione iniziale è confusionaria, a predominanza di rosso ma per alcuni secondi è tutto quello che riesco a percepire. Una macchia intensa e violenta di rosso con lampi di giallo e blu condita con lettere. Poi provo a recuperare la situazione, come in una manovra d'emergenza mi attacco ai manubri, spingo sulle pedane e riapro il gas... mi stropiccio gli occhi... davanti a me vedo una decina di auto da corsa, modelli unici, prototipi, Formula 1, di quelli vecchia maniera, con i motori scoperti, le trombe di aspirazione, le ghigliottine, la puzza di benzina, le gomme posteriori che ti ci puoi stendere sopra... niente nastri separatori, niente stronzate del genere F1 o MotoGP moderna.

Sembra assurdo, ma sto respirando aria di motociclismo vero anche se qui moto non ne vedo... anzi no...eccone una, una ZX12R prima serie... (porca troia sembrano non andarci troppo per il sottile da queste parti...) poi la mia 748, un UNIMOG mezzo smontato, vetroresina, basamenti, cambi e chissà cos'altro... Meccanica vera.

Nessun computer... ne ho visto uno in reception ma a quanto pare è usato solo per mostrare ai clienti foto in loop di spogliarelliste neanche tanto di classe.

Mancherebbe solo una cafè racer messa giù come si deve, ma forse c'è e non riesco a trovarla. In questo luogo un calendario non serve a niente, si vive fuori dal tempo e si respira qui l'aria degli anni '50, là quella dei '60 poco più in là ancora i mitici anni '70 e gli ormai leggendari anni '80. I muri sono tappezzati di qualsiasi tipo di poster, quadro, ci sono le tabelle del muretto in pit lane, ali incidentate, carene, perfino vecchie insegne commerciali storiche... Se l'aspetto temporale è così vago quello spaziale è ai limiti della follia: se non mi fossi recato con le mie ruote fin quì giurerei di essere in un garage inglese, in un'officina modenese, in una carrozzeria torinese. Ma sono nella cara Toscana, a Lucca. All'interno di questo luogo si è creato più o meno spontaneamente un microcosmo, un “meccano-sistema” dove moto e auto di tutti i tipi e di ogni tempo si fondono in una realtà sola, in armonia, senza una logica, perché questo non è un museo, ma un luogo di lavoro, anche molto duro. Visualizzate in una stanza sola tutto questo ben di Dio aggrovigliato, arrampicato, concentrato, completamente folle, selvatico, romantico. Se foste lì, come in preda ad un allucinogeno inizierete a sorridere come idioti, a vederle muoversi, parlare, vi verrà voglia di inginocchiarvi e di toccare una meccanica che non esiste più, una meccanica che vi sporca, che vi eccita per come è concepita e non solo per come scoreggia allo scarico...alla fine mi comprenderete e farete come me. Saluto il Gio, torno verso Julia (la 748), dopo tutto questo le sue gocce d'olio nero per terra hanno un altro sapore, diverso da quello dell'apprensione che ho avuto (forse) in passato, mi piego sopra di lei con amore, la sollevo con forza non badando nemmeno più al suo peso metallico in un corpo da fotomodella, la metto in moto e con l'emozione ancora addosso, mi muovo, in un frastuono di meccanica, verso l'appennino.

E ancora vivo, fuori dal tempo, in uno spazio relativo...

“Urrà! Non più contatti con questa terra immonda!
Io me ne stacco alfine, ed agilmente volo
sull’inebbriante fiume degli astri
che si gonfia in piena nel gran letto celeste!”

F.T.Marinetti – All'Automobile da Corsa - 1908

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...