lunedì 31 maggio 2010

Misunderstood: Gilera CX '91



Commercializzata tra il '91 e il '93 è una delle moto più particolari di sempre ed è stata disegnata da Marabese Design. Coda corta, carene avvolgenti e "coprenti" come andava di moda allora, con il cupolino chiuso e una fessura piccolissima, le frecce integrate negli specchi retrovisori ma soprattutto con una ciclistica molto particolare. Anterioremente è equipaggiata con un monobraccio quasi verticale (Paioli) molto futuristico, da considerare in relazione all'anno e al tipo di moto (125cc), in più i cerchi li definerei unici nel loro genere, prodotti da Grimeca, praticamente lenticolari, enfatizzano l'assenza di strutture telaistiche sul lato destro dato che anche posteriormente è stato scelto il monobraccio. Perfino i dischi freno (ant. da 300mm post. da 240mm) sono stati posizionati sul lato sinistro tra sospensioni e ruote per nasconderli alla vista dal lato destro. A completare il quadro, un telaio in lega di alluminio che però è assolutamente coperto. E' stata prodotta in circa 1000 esemplari di cui poco più di 500 per il mercato italiano anche se oggi ne sopravvivono solo 206. Oggi, appartiene a un'epoca lontana in cui i 125 erano moto a tutti gli effetti, potenti e velocissime; per il suo coraggio tecnico e stilistico è considerata una grande incompresa, ma la sua comparsa nelle mostre di oggi sta a significare la sua progressiva rivalutazione tra gli appassionati veri che, forse, non l'avevano nemmeno dimenticata davvero.
Nota tecnica: 125cc, 28 CV a 10500giri/min per 136Kg e 170 Km/h.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...